finanza e politica

martedì, ottobre 30, 2012

MPS: se scoppia sarà la tomba del PD



Esuberi Mps: Profumo a Mantova accolto al grido di "maiale, maiale".

Ma come fa un partito di sinistra che in teoria dovrebbe avere a cuore i lavoratori, a gestire così male la banca tradizionale di Siena e una delle banche più importanti d'Italia.

  1. Prima compra una banca come l'Antonveneta ad un prezzo superiore di 3,5 Miliardi di Euro rispetto al prezzo che due mesi prima l'aveva pagata il Santander.
  2. E' evidente che tale prezzo comprende una mega tangente pagata all'estero dal Santander a qualche pezzo del PD o a qualche notabile
  3. Oviamente MPS con una operazione assurda come quella distrugge il suo capitale e va in crisi
  4. A quel punto chiamano come risanatore Profumo (l'uomo che ha portato Unicrdit da 7 Euro a 0,25 Euro per azione con 2 aumenti di capitale (sic! una scimmia decidendo a caso avrebbe saputo fare di meglio)
  5. Adesso Profumo cosa fa: licenzia il personale del MPS e chiede altri soldi agli azionisti.
Come tutti possono comprendere hanno sempre tenuto una politica rigorosamente di sinistra. Ma va..................
 
Voi affidereste al PD l'Italia, dopo la magnifica prova data nella gestione del MPS?

11 Comments:

Posta un commento

<< Home