finanza e politica

martedì, marzo 29, 2011

In Libia sarà dura



L'unica fonte che mi pare attendibile è Cremonesi. L'unico ad essere sul posto e ad essere intellettualmente onesto. Cosa dice Cremonesi:
  1. I ribelli non si sono nemmeno avvicinati a Sirte
  2. Ora la nato dovrà confrontarsi con una guerra che sta diventando sempre più una guerra civile tra due o più etnie e che nella zona di Tripoli e di Sirte vede la maggior parte della popolazione contraria a sottomettersi ai ribelli della Cirenaica. Insomma non è solo una questione Gheddafi si o Gheddafi no, ma si stanno scontrando diverse etnie.
  3. La Nato ora farà sempre più fatica a discriminare tra soldati e civili.
Obama dice che non sarà come l'IRAQ, ma anche lì avevamo un dittatore che si appoggiava ad una etnia e che combatteva le altre due. Finita la guerra Sunniti, Sciti e Curdi hanno continuato a scannarsi e noi stiamo in mezzo.

Più si va a vanti e più sembra che i nostri servizi avessero visto giusto.

P.S. Noi durante la guerra coloniale abbiamo massacrato le popolazioni della Cirenaica (speriamo abbiano una scarsa memoria storica ma purtroppo sono cose che rimangono nel DNA dei popoli) e ora grazie a a Sakozy/Obama siamo tra quelli che bombardano i Berberi. Dopo sarà difficile riannodare i fili della politica di buon vicinato.

4 Comments:

Posta un commento

<< Home