finanza e politica

mercoledì, dicembre 15, 2010

La disinformazione compie un salto di qualità!


Dal Corriere della sera:
"Roma, scontri tra dimostranti e reparti anti-sommossa della Guardia di Finanza. Nel tondo la pistola impugnata da un finanziere finito a terra durante gli scontri. La didascalia aggiunta dall'Associated Press in maiuscolo recita: L'UOMO A SINISTRA CON UN GIACCONE A SCACCHI E' UN FINANZIERE CHE ASSISTE IL SUO COLLEGA. Ma fonti della Finanza smentiscono che ci fossero agenti in borghese insieme al militare aggredito: «Tutte le persone in abiti civili intorno al nostro uomo sono dimostranti».
Roma, scontri tra dimostranti e reparti anti-sommossa della Guardia di Finanza. Nel tondo la pistola"
A volte piccoli particolari permettono di comprendere la realtà meglio di mille parole. La foto sopra è comparsa sul sito del Corriere. Insieme ad una serie di foto sullo scontro dei dimostranti con un gruppo di finanzieri.
Nella serie di foto si vedono diversi finanzieri in divisa isolati fortemente malmenati dai dimostranti.
Le didascalie delle foto apparse in un primo momento sul sito parlavano di finanzieri in borghese e addirittura specificavano che alcune delle persone in borghese e con il volto mascherato che brandivano manganelli erano in realtà dei finanzieri in borghese. Addirittura in una foto in cui si vede un tipo mascherato con una giaccone beige che sta per tirare una manganellata al finaziere solo e a terra tutto raggomitolato su se stesso, la didascalia, sotto la foto apparsa nella prima versione, specificava che si trattava di fianzieri in borghese e che brandivano il manganello che la polizia aveva già usato e che aveva suscitato tante polemiche.
Quello che mi ha colpito è che:
  1. Invece di evidenziare la ferocia dei dimostranti si enfatizzava il manganello
  2. Invece di evidenziare il pericolo corso dal poliziotto a terra si cercava di stravolgere completamente la realtà dicendo che il soggetto mascherato intento a picchiare era in realtà un finanziere in borghese (che contro ogni logica secondo loro bastonava il suo collega)
  3. Nella foto evidenziata poi nella parte in inglese fornita dall'agenzia di stampa si enfatizza la pistola del finanziere che è a terra, ma si specifica anche che la persona che lo stringe con un cappuccio è un'altro finanziere in borghese. Anche qui invece di spiegare che c'è un uomo delle forze dell'ordine completamente isolato e impaurito e in grande difficoltà, si cerca di accreditare l'idea che la cosa sia creata ad arte e che le persone che gli stanno intorno siano suoi commilitoni in borghese
  4. dopo oltre un'ora il corriere ha tolto tutte le le didascalia o come nel caso sopra le ha integrate contraaddicendo quanto affermato dall'agenzia di stampa in inglese.

Mi sono dilungato molto, ma credo sia importantissimo far comprendere la gravità dei fatti, in primis, ma soprattutto la gravità dell'interpretazione dei fatti realizzata dalla agenzia di stampa che poi ha divulgato foto e didascalie in tutto il mondo. Personalmente non credo che cose del genere accadano per caso. Dietro c'è un disegno di disinformazione ben finalizzato. Da sottolineare che l'agenzia di stampa era staniera.

C'è poi un'altro aspetto che va evidenziato: la tecnica militare con cui si sono comportati i dimostranti che hanno deliberatamente attaccato un reparto isolato per di più di finanzieri che oggi erano lì per far numero ma che non sono certo degli esperti di ordine pubblico. Poi che hanno diviso ulteriormente gli uomini incendiando i loro mezzi e e costringendoli ad uscire allo scoperto e isolandoli singolarmente.

A pensar male sembrerebbe proprio che si stessero costruendo tutti gli elementi per realizzare un nuovo caso Giuliani. Cosa sarebbe successo se lì, davanti ai fotografi delle agenzie internazionali un finanziere impaurito, circondato da 10 scalmanati incappucciati avesse sparato in alto e magari da una finestra vicina, un bravo mercenario avesse invece sparato 2 colpi ad altezza d'uomo ferendo o uccidendo qualche ragazzo. Tutto era pronto per un'ondata di proteste senza quartiere. Fantapolitica? Ricostruzione pazza di un amante di gialli? Forse? ma gli ingredienti c'erano tutti e dopo anni e anni di osservazione della finanza (dove è importante percepire i grandi crolli dall'analisi di piccoli particolari) ho imparato ad osservare e a mettere insieme i fatti e a collegarli a chi ha veramente convenienza a farli accadere.

In tutto questo....... un grande grandissimo complimento a quegli uomini delle forze dell'ordine che hanno saputo resistere a stress incredibili e non hanno perso la testa.

Alle forze dell'ordine mi permetto di dare 2 consigli:

  1. all'erta massima nei prossimi giorni. Di trappole come questa ne saranno innescate tante. Calma e sangue freddo.
  2. Un controllo su soggetti di non italiani che si mischiano ai gruppi dei centri sociali (da lì possono venire i guai peggiori) è facile mischiarsia d una manifestazione di ragazzi e creare il casus belli sfruttando la loro esuberanza.

15 Comments:

Posta un commento

<< Home