finanza e politica

giovedì, aprile 05, 2012

Riforma del lavoro: un disastro

Ho appena letto il nuovo testo sulla riforma del lavoro. Un disastro per i lavoratori e per le aziende. Una riforma che non tiene conto della realtà, che aumenta la tassazione sui precari, irrigidisce le regole per le aziende, fa passare il reintegro dal giudice, che è proprio il problema che si voleva eliminare.
Una riforma dirigista che ingessa ancora di più il mercato del lavoro, che invece di semplificare complica le cose e che mette ancora nuove tasse!
La cosa che mi da più fastidio è che si addossano i costi alla categoria meno protetta i precari e si pensa che con qualche piccolo incentivo le imprese trasformeranno (dopo molti anni) il contratto di apprendistato in contratto a tempo indeterminato. Basta leggere gli articoli de "L'imprenditore" (links a fianco) per capire come la pensa l'azienda.

Poche idee, ben confuse. Lo sviluppo dell'Italia non passa da qua! Che tristezza.

5 Comments:

Posta un commento

<< Home