finanza e politica

lunedì, aprile 23, 2012

Chi di Spread ferisce di Spread perisce!

Chissa se Mario Monti si sta ponendo qualche domanda, del tipo: quella che stiamo facendo è la politica giusta per l'Italia ? Oppure come tutti i politici si starà solo ponendosi la domanda sbagliata: chiedendosi il perchè i suoi amici lo stanno abbandonando?

Perchè ci sono due modi diversi per fare politica:
  1.  Interrogarsi sul bene del paese, guardare in maniera oggettiva le possibili opzioni, valutarne le conseguenze e poi decidere. Poi, come fanno le imprese monitorare gli effetti delle proprie azioni e se i mercati dimostrano che sono sbagliate modificare radicalmente i piani.
  2. Avere un approccio "top down", basato solo sui rapporti di forza politici: questo secondo approccio implica di ignorare sostanzialmente il mercato e la società civile, e basare solo il proprio potere sull'appoggio dei poteri forti, cioè di chi ti ha portato al potere. In questo caso il premier può ignorare i mercati e non ascoltare il grido di dolore della società e concentrarsi sul portare avanti le politiche che i poteri forti (cioè i suoi sostenitori) gli hanno chiesto di applicare.
La seconda scelta è tipica dei fantocci, di coloro che rispondono ad altri, dei finti capi, messi a governare per conto terzi e con la scadenza già scritta sull'etichetta. Peccato che in genere le loro azioni sono dannose per il 95% della popolazione. Ma questo è un'altro discorso.

8 Comments:

Posta un commento

<< Home