finanza e politica

mercoledì, marzo 02, 2011

Processo Cirio

Dal Corriere

La pubblica accusa nel processo per i reati di bancarotta fraudolenta nella vicenda del crac Cirio ha scelto la linea della massima severità. E le richieste di condanna avanzate oggi dal pm lo mostrano chiaramente: 15 anni di reclusione per Sergio Cragnotti, 12 per il genero Filippo Fucile. Richieste di condanna anche per i figli Andrea ed Elisabetta Cragnotti (8 anni) Massimo, 6 anni, e per la moglie Flora Pizzichemi, a 6 anni. L'accusa ha chiesto una condanna a 8 anni anche per l'ex presidente della Banca di Roma, Cesare Geronzi.

A suo tempo questo piccolo Blog ne parlò moltissimo. Vediamo come va a finire.

5 Comments:

Posta un commento

<< Home