finanza e politica

venerdì, febbraio 25, 2011

La crisi del Nord Africa


Alcune considerazioni:

La caduta dei governi di Tunisi ed Egitto è stata rapidissima. Si sono dissolti come neve al sole, ma non si è dissolto l'esercito, che ora di fatto comanda come prima e più di prima.

La crisi libica è completamente diversa. In Libia ci troviamo di fronte a un dittatore duro e in molti casi sanguinario, ma probabilmente proprio per questo molto più riluttante ad andarsene senza combattere. Inoltre la Libia non è un paese unito e questa sollevazione rischia di far esplodere conflitti tra etnie diverse interne alla Libia.

In Iran le cose sono completamente diverse. Lì ci troviamo di fronte ad un paese che potremmo definire "avanti di 30 anni" rispetto agli altri paesi arabi. Un paese che oltre 30 anni fa ha vissuto le rivolte che oggi ha vissuto il Cairo e che è stato governato da un regime mussulmano.

Quasi tutti i paesi hanno però alcune cose in comune:
  1. La crisi economica e l'aumento dei prezzi alimentari ha fatto precipitare la situazione
  2. Le popolazioni hanno maturato sentimenti fortemente antioccidentali.

Comunque evolva la situazione, vedo grandi problemi per l'Europa e in particolare per l'Italia. Non credo infatti che la normalità ritorni in fretta, anzie penso che l'instabilità durerà a lungo.




13 Comments:

Posta un commento

<< Home