finanza e politica

venerdì, ottobre 02, 2009

MPS: la banca rossa che si prende gioco dei lavoratori

MPS ha acquistato Antonveneta pagandola un prezzo assurdo. Ora dovrà scontare quell'affare sballato, ma fortemente voluto da D'Alema end Company. Ma ai lavoratori di Eutelia non fa sconti e pur di rientrare dai crediti si inventa manovre assurde come l'affitto del ramo d'azienda per esternalizzare 2.200 dipendenti. Ma quand'è che le banche tornano a fare le banche e smettono di giocare a monopoli?

Pubblico il comunicato (peraltro molto rispettoso) del sindacato che spiega le ragioni della manifestazione di domani 2 ottobre. Spero che i media nazionali si occupino di questa vicenda e non solo della "bufala" sulla libertà di stampa.

Alla cittadinanza senese

I lavoratori di Agile/Eutelia sono venuti da tutta italia per manifestare il loro disagio nei confronti del Monte dei Paschi di Siena.

Consapevoli dei problemi che arrecheranno alla cittadinanza, ritengono doveroso far conoscere la loro drammatica situazione e le gravi responsabilità che ritengono ricadano su questo importante gruppo bancario.

Il Monte dei Paschi di Siena, insieme ad altre banche minori, tutte creditrici della società, hanno deciso di assumere responsabilità dirette, nominando propri responsabili all’interno del consiglio di amministrazione di Eutelia, a seguito delle manifeste difficoltà economiche e finanziarie evidenziate a chiusura di bilancio del 2008, non certificato dai revisori che nella loro relazione hanno messo in dubbio la continuità aziendale.

Il primo atto del nuovo consiglio è stato la cessione di tutto il comparto di Information Technology (IT) .
Improvvisamente, lo scorso 16 giugno, 2100 lavoratori sono stati ceduti alla società Agile Srl, senza alcun obiettivo industriale e di sviluppo ma al solo scopo di far cassa celando con questa operazione un licenziamento collettivo.

La precarietà dei lavoratori e lavoratrici di Eutelia è diventata calvario in Agile.
· Gli stipendi non vengono erogati da mesi mettendo in gravissima difficoltà i lavoratori, colpendoli nella loro dignità personale e professionale.
· A tre mesi dalla cessione nessuna iniziativa atta a far ripartire l’azienda è stata prodotta dall’attuale proprietà, a conferma dell’insussistenza di qualsiasi ragione industriale alla base dell’acquisizione.
· E’ urgente salvare quelle attività che ancora ci sono e che, stante la situazione attuale andrebbero perse costituendo così la definitiva distruzione di valore e di possibilità di rilancio.

Indignati che ancora una volta le sole logiche finanziarie prevalgano sulle logiche produttive a scapito della vita di migliaia di lavoratori e delle loro famiglie

Confidano che il Monte dei Paschi di Siena, da sempre sensibile alle problematiche sociali, intervenga in modo significativo alla risoluzione di questa drammatica vicenda.

I lavoratori e le lavoratrici di Agile/Eutelia
Per chi volesse contribuire a sostegno delle famiglie dei lavoratori in situazione di maggiore criticità economica
è attivo il conto corrente postale
N. 000098822810
Codice IBAN IT28 U076 0103 2000 0009 8822 810
Per maggiori informazioni :
www.eulav.net

5 Comments:

Posta un commento

<< Home