finanza e politica

giovedì, ottobre 01, 2009

Le mie categorie mentali devono essere obsolete, perchè non comprendo più la borsa: Fiat +7%

2 notizie divergenti ma un solo risultato FIAT+ 7% in un giorno di forti ribassi! Vorrei aggiungere che non sono ribassista su Fiat, anzi proprio nei giorni del minimo (31 Marzo) ho scritto un post intitolato "Fiat-Chrysler: il primo accordo della nuova era". ho fatto un post molto favorevole che di fatto anticipava quanto detto da MS. E' il timing del report di oggi che mi sembra sospetto.


Da Reuters

Fiat, Cnh vede ricavi 2009 in calo 25-30%

TORINO, 1 ottobre (Reuters) - Cnh , societa' del gruppo Fiat operante nei trattori e macchine per edilizia, ribadisce le previsioni di una riduzione dei ricavi netti nel 2009 del 25-30%. Il dato include anche una flessione del 5% circa legata ad effetti valutari, si legge nelle slide presentate ieri ad un convegno organizzato da Deutsche Bank. Come e' noto, nel primo semestre dell'anno Cnh ha registrato una riduzione dei ricavi del 29,5% a 6,6 miliardi di dollari e perdite pari a 140 milioni. Nel convegno la societa' ha anche confermato le previsioni che erano state pubblicate a luglio che vedono per il 2009 una chiusura in perdita. Nell'esercizio e' pero' prevista una riduzione del capitale operativo di circa un miliardo di dollari, che portera' a una generazione di cash flow positivo. Le attivita' di consolidamento e riorganizzazione comporteranno inoltre un investimento fino a 250 milioni di dollari. ((Gianni Montani, via redazione Milano, +39 011 19503351, milan.newsroom@news.reuters.com))
16:13-01/10


Fiat, Morgan Stanley alza target a 16,8 in scenario base

(aggiunge nuovi elementi da report) MILANO, 1 ottobre (Reuters) - Morgan Stanley ha rating "overweight" su Fiat e indica un target price circa doppio rispetto alle quotazioni di ieri, nello scenario base, e triplo nello scenario più positivo. La banca di investimento indica prezzo obiettivo a 16,8 dal precedente 8,3 euro e rating "overweight". "La collaborazione con Chrysler offre la possibilità di creare miliardi di euro di valore agli azionisti Fiat che non pensiamo sia riflessa nel prezzo", dice il report della banca. "Il prezzo delle azioni raddoppia nello scenario base e triplica in quello più positivo". Fiat è l'unica società che ha approfittato delle valutazioni sotto pressione per la crisi e da condizioni politiche senza precedenti per allargare in modo significativo le sue potenzialità strategiche. Alle 9,45 Fiat è la migliore del listino italiano con un progresso di quasi l'8% a 9,49 euro. "Se le nostre previsioni per la ripresa del mercato dell'auto statunitense e per la realizzazione delle sinergie sono corrette, Chrysler può offrire spazi di rialzo del 100% per Fiat", dice la banca, aggiungendo che l'azione Fiat incorpora una valutazione di Chrysler pari a zero. "Valutiamo la quota di Chrysler in Fiat più le sinergie a 8,5 euro per azione Fiat", dice il report. "Solo questo può raddoppiare il prezzo di Fiat. Nello scenario più rialzista il potenziale di Chrysler vale 16,9 euro per azione, che raddoppierebbe il prezzo attuale". Morgan Stanley valuta l'equity di Chrysler 6 miliardi di dollari, sulla base di un Dcf a 10 anni che implica un moltiplicdatore di 2,9 volte l'Ebitda. Il 35% di Chrysler vale per Fiat 1,2 euro per azione. Le sinergie potenziali sono enormi, dice la banca, che vede fatturato complessivo di Fiat Auto e Chrysler a 60 miliardi di euro nel 2011. Ogni 100 punti base di risparmio di costi vale 0,22 euro di Eps per Fiat e 1,8 euro per ogni azione. "Prevediamo 300 punti base", dice il report. Nuove opportunità di reddito. Fiat controlla più del 9% del mercato Usa dell'auto. Ogni milione di unità US SAAR (tasso annuo destagionalizzato) vale 6% dell'azione Fiat. Ogni 10% di crescita del fatturato Chrysler vale il 15% dell'azione Fiat.

12 Comments:

Posta un commento

<< Home