finanza e politica

lunedì, gennaio 16, 2012

Un'Europa gestita da politi e tecnocrati vecchi senza voglia di rischiare e senza idee e che arrivano sempre in ritardo

Dov'è l'intelligenza in Europa? A sentire le dichiarazioni della Merkel e dei tanti politicanti UE sembra che le idee scarseggino. Invece di anticipare i problemi si cerca di tamponare le cose a disastro avvenuto. Un esempio? La dichiarazione di Prodi sulle Agenzie di Rating:

ai microfoni di Radio24 Romano Prodi: «Il problema è serio. Ci sono tre agenzie di rating che hanno azionisti precisi e rispondono ad un ambiente e a un clima ben preciso dominando i nostri mercati finanziari con i loro giudizi sugli Stati e sulle imprese. E non c'è un'azione per bilanciare e pareggiare questa influenza. Credo che i rimedi ci siano. Primo, aprire il mercato, che qualche struttura europea o cinese o turca si mettano sul mercato, ma sopratutto occorre che strutture soprannazionali, cominciando dal Fondo Monetario Internazionale si rendano conto che non possiamo lasciare i voti soltanto a 3 agenzie-imprese.

Ma se anche un piccolo Blog come questo aveva già spiegato tutto molti anni fa, invece di fare qualche vuota dichiarazione oggi, non potevano intervenire per tempo?

Qui abbiamo spesso spiegato il problema già nel 2008, ma gli intelligentoni di Bruxelles cominciano a pensare di chiudere la stalla solo dopo che sono scappati i buoi. (poi chissa quando la chideranno veramente)

12 Comments:

Posta un commento

<< Home