finanza e politica

mercoledì, marzo 16, 2011

Giappone nel panico


In Giappone la situazione è fuori controllo. questo lo capisce anche un bambino. Per capire consiglio ai profani di leggere la storia del disastro di Cernobyl e poi di confrontarlo con le immagini delle deflagrazioni e degli incendi in Giappone. ieri sera ho approfondito la storia di Cernobyl e mi è parso subito evidente che anche in Giappone le cose sono assolutamente fuori controllo. I pochi tecnici rimasti stanno provando a domare la bestia con metodi antidiluviani e raccogliticci, mentre il nocciolo di un reattore è un sistema instabile dove ogni operazione andrebbe misurata sia come come quantità che come tempi.
E' evidente che il disastro è in corso.
I mercati come sempre hanno compreso la situazione e reagito in tempo reale.
Amche a Cernobyl la popolazione è stata evacuata nel raggio di 30 KM e anche solo questa cifra così uguale deve fare riflettere.
L'uomo non è mai capace di anticipare le tragedie, mentre la legge di Marphy è l'unica cosa a funzionare benissimo.

Piccolo consiglio sui mercati:


  • stare flat

  • se si è temerari operare con option o future con piccole percentuali di capitale e non chiedetemi la direzione. Le variabili sono tantissime, perchè se è vero che il disatro è in atto ed è grande, è anche vero che le banche centrali cercheranno di intervenire e soprattutto la Boj lo farà da giapponese: entrando a gamba tesa e mischiando pubblico e privato. In una emergenza come questa Governo e Boj si sentiranno autorizzati a fare cose inimmaginabili, per il Giappone dall'11 marzo è come essere in guerrra.

Quindi i mercati potrebbero anche rimbalzare di brutto. Ogni opzione è possibile.

8 Comments:

Posta un commento

<< Home