finanza e politica

giovedì, giugno 26, 2008

E' arrivato l'autunno

E' si, in borsa è arrivato l'autunno, e non si vede cosa possa portare un po' di sollievo. In realtà gli USA sono già in recessione da un po', ma la bufala dell'inflazione "core" e altre amenità del genere la nascondono ai più. Ora però tutto diventa più difficile.

Ricordo poi a tutti che il rialzo delle materie prima avrà effetti negativi su Europa e USA, ma avrà effetti terribili, o addirittura devastanti su India e Cina che hanno indutrie energy intensive e che soffrono più di tutti per il rincaro dei trasporti, avendo la produzione molto distante dai mercati di sbocco. Inoltre le industrie cinesi o indiane sono molto meno "elastiche" di quelle europee e per nulla abituate alle crisi (non avendone mai conosciute in tempi recenti) per cui vedo tempi molto, molto duri.

Per parte mia......mi sto mangiando le mani....perchè un ribassista nato come me non può starsene fermo in questi periodi.......eppure è proprio quello che sto facendo. Impegni vari mi stanno tenendo lontano dalla borsa e questo mi dispiace moltissimo.

Un ultimo pensiero: ricordo agli amici che in borsa vige la stessa regola della metereologia; la regola della persistenza dei fenomeni: quando piove piove sempre, quando c'è il sole continua a far caldo per mesi. Lo stesso vale per i mercati: chiamatelo trend, chiamatelo persistenza dei fenomeni, la sostanza è sempre la stessa.
Dunque attenti, cari amici cassettisti questo non è un mercato per voi......lo dico da mesi, anzi da più di un anno, e adesso lo confermo. Ci possono essere rimbalzi, anche violenti, ma su quelli bisogna vendere e andare al ribasso oppure comprare "pronti contro termine a 3 mesi.

6 Comments:

Posta un commento

<< Home