finanza e politica

giovedì, gennaio 31, 2013

Mussari non è il Compagno G: io se fossi in Bersani comincerei a preoccuparmi moltissimo.


Il Compagno G

Ve lo ricordate il Compagno G, ovvero Primo Greganti. Venne accusato di aver preso una tangente nell'ambito dell'affare Enel, quando era ancora un militante del PCI. Durante gli interrogatori dei magistrati  non confessò nulla; per questo atteggiamento venne soprannominato il Compagno G il perfetto comunista che non molla mai.
Venne condannato a 3 anni e 7 mesi per finanziamento illecito al suo partito,  confermata dalla Corte di Cassazione nel marzo 2002. Poiché fece 6 mesi di carcerazione preventiva a San Vittore nel 1993, durante la fase istruttoria, scontò in carcere 2 anni e 6 mesi anziché 3. Non fece un solo nome!

Non credo che l'imbelletato Mussari e tutta la compagnia dei banchieri abituati alle suite degli alberghi 5 stelle abbaino la scorza del vecchio Compagno G. Quelli al primo tintinnar di manette svuoteranno il sacco e allora addio PD.    I vecchi compagni lo facevano per la causa. Questi lo hanno fatto per le loro tasche. La politica è diventata il mezzo per far carriera e per arricchirsi.

Mussari (alias il Re Sole)




7 Comments:

Posta un commento

<< Home