finanza e politica

giovedì, gennaio 24, 2013

Bankitalia : «Mps ci ha nascosto documenti» Balle!


Ora è cominciato lo scarica barile.
Ma signori, come mai qui su un piccolo blog si è capito tutto con anni di anticipo? Semplice, c'era una prova logica. Bastava fare 2 + 2
  1. BMPS aveva comprato Antonveneta ad un costo mostruosamente gonfiato (che tra l'altro maschera qualcosa di losco. Tangentona  al PD?
  2. BMPS non aveva margini di gestione interessanti prima della crisi, figurarsi dopo.
  3. La crisi ha peggiorato tutto
  4. Le perdite sul debito Antonveneta si sono accumulate con quelle della gestione ordinaria
  5. La Fondazione non ha voluto vendere perchè tramite la Fondazione che appartiene al Comune di Siena che è uno dei feudi del PD il suddetto PD controlla la terza banca italiana.
  6. Le perdite si sono accumulate
  7. Gli amministratori hanno provato prima a fare speculazioni azzardate per provare a guadagnare, poi visto che hanno aggravato tutto, e i conti peggioravano, hanno fatto dei falsi con l'obiettivo di nascondere sotto il tappeto la situazione per più tempo possibile. Perchè?
  8. semplice speravano che andando al governo, con una bella fusione o con una ricapitalizzazione si sarebbe coperto tutto.
Ecco...... vi ho raccontato la vera storia di una immensa truffa ai danni dei dipendenti, dei piccoli azionisti, della città, dei clienti, e di noi cittadini tutti.

Ora la Banca d'Italia dice che non sapeva nulla. Vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Non volevano andare a vedere, non volevano cercare, hanno volutamente ignorato, se non coperto.
Qui lo abbiamo detto tante volte. La prova logica era evidente. Vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

6 Comments:

Posta un commento

<< Home