finanza e politica

martedì, dicembre 11, 2012

Ecco cosa vuole il PD da Monti: il salvataggio di BMPS

Il PD e Monti hanno un interesse convergente in questi giorni? Salvare l'Italia? Creare occupazione?


No, No niente di tutto questo. Quelli sono impegni eticamente importanti!
L'interesse è tutto volto a varare un decretuccio che salvi la più antica banca italiana, oggi aihmè gestita dal PD. Un decretuccio di cui non si parlerà mai su Repubblica o sui giornali di Montezemolo. Il decreto con cui si sbloccano 3,9 Miliardi di Euro (oltre 7.000 Miliardi di vecchie lire) per permettere al MPS di stare in piedi.
Ora è giusto salvare la banca, ma è assolutamente ingiusto salvare i suoi azionisti e ancor più i suoi manager che hanno sbagliato e in alcuni casi truffato. Quindi se c'è stato colpa, colpa grave o dolo lo stabiliranno (si spera) i magistrati. Ma il giudizio economico è già arrivato: gli errori sono stati madornali, quindi a casa, a casa subito. Cittadini di Siena aprite gli occhi. Cacciateli con ignominia e con il disprezzo che si meritano i peggiori tra i peggiori!
 
Da noi invece i pessimi amministratori fanno caariera e diventano presidente dell'Associazione delle Banche. Poi invece quelli che hanno distrutto Unicredit sono andati a finire l'opera al MPS.
 
E per tutti la ricetta che prescrivono alla fine qual'è? Tagliamo il personale, licenziamo ristrutturiamo! E quando non basta rifilano bufale ai loro clienti.
 
Questi signori manipolano la stampa e i media e di loro non si parla mai...... se ne vanno in giro nelle loro auto blu, con le loro giacche blu e sembrano persone per bene.
Cisl, Uil, Cgil.... tocca voi spazzarli via. Il rinnovamento della politica parte da qui. Bisogna cacciare i banchieri e poi riformare le banche!

11 Comments:

Posta un commento

<< Home