finanza e politica

lunedì, novembre 29, 2010

Wikileaks? Cosa c'è di nuovo?

Leggevo su Repubblica un articolo che spiegava che oggi (grazie a wikileaks) è cambiata l'informazione? Mah. Io non trovo nulla di nuovo rispetto a quanto giornali on line, blogger e tutto l'ornamentario internettiano hanno raccontato fino ad oggi. Internet è pieno di complotti, di storie più o meno segrete, di informazione e di disinformazione. Dovè il nuovo. Tutte le cancellerie dei grandi paesi spiano gli altri (nemici od alleati) tutti raccolgono informazioni su tutti. Così è anche negli affari, prima di un incontro importante un CEO di una grande azienda spesso tra i suoi dossier (oltre a cifre e bilanci) ha le descrizione del carattere e della vita privata della persona con cui negozierà. E allora. E' una novità l'amicizia Putin Berlusconi? E' una novità che l'Iran è considerata pericolosa dagli altri arabi e il suo presidente sia considerato un novello Hitler? Ma chi vogliamo prendere in giro.
Hehehe ve la do io una novità, la vera controinformazione. Anzi ve la da un giornalista vero che ha lasciato resoconti non artefatti da finanzieri o servizi segreti o polizie politiche.
Leggete "la porta proibita" di Tiziano Terzani. E' un resoconto impietoso della storia recente della Cina. Sarebbe meglio sapere qualcosa di più su quelli che, tutti dicono, ci governeranno in futuro.
Eccola la novità, lo scoop, il vero complotto....... è la storia. Si, lo studio della storia e la nostra capacità di andare oltre l'apparenza e ragionare sempre con la notra testa.

10 Comments:

Posta un commento

<< Home