finanza e politica

martedì, gennaio 05, 2010

Il trader: è solo e per questo assolutamente responsabile delle sue azioni

Ho letto l'articolo " Fiduciosi e Sfiduciati " che un amico mi ha segnalato nei commenti. Ne condivido in gran parte i concetti esposti. Aggiungo alcuni concetti sulla mia esperienza da trader.

Un trader:
  • non ha alibi: se capisce guadagna, se non capisce perde. Questo semplifica e razionalizza tutto. Inoltre il trader ha, quasi in tempo reale, la risposta alle sue scelte;
  • il trader non può mentire. Sa di essere l'unico responsabile della sua fortuna o sfortuna. Se interpreta correttamente le notizie vince, altrimenti può prendersela solo con se stesso.

In ultima analisi il mestiere di chi affronta i mercati costringe a vedere le cose con disincanto e a sviluppare analisi imparziali del mondo politico economico, altrimenti non sopravvive.

P.S. Per essere precisi: l'articolo è molto interessante, ma ho forti dubbi che la soluzione della demolizione controllata delle due torri (l'esempio citato nell'articolo) sia la più semplice. Se non altro perchè anche quella è di una complicazione tecnico/realizzativa enorme. Quindi non è la più semplice. Mettere centinaia di cariche in due edifici affollatissimi e senza destare alcun sospetto......ma?! Ognuno vede ciò che vuole vedere ma sicuramente aanche quella non è una soluzione semplice.

4 Comments:

Posta un commento

<< Home