finanza e politica

giovedì, aprile 20, 2006

Sempre più in alto, con qualche "pretesto"

Il petrolio corre, i dati sull'inflazione americana sono brutti, la bolla immobiliare comincia a dare segni di affaticamento, eppure si sale!
Io, in tanti anni di mercati mi sono fatto la seguente convinzione: Bisogna vedere il sentiment prevalente, e poi in base a questo sentiment interpretare le notizie, e non il contrario. Faccio un esempio per spiegare: se il sentiment è molto positivo, si ignorano tutte le notizie brutte, e si enfatizzano quelle belle, in questo caso l'unica notizia bella potrebbe essere la fine della crescita dei tassi in USA. Ebbena questa notizia, per di più ipotetica, è bastata a giustificare grandi rialzi. In realtà il mercato era impostato verso l'alto e questa è stata solo la "scusa" il "pretesto". La forza era intriseca.

Duca

8 Comments:

Posta un commento

<< Home