finanza e politica

lunedì, aprile 11, 2011

Corriere: che caduta di stile!

Leggo sul Corriere un articolo sulle posizioni di Napolitano in relazione al problema immigrati/UE.
Ahimè, anche il Corriere incappa ancora nello stesso errore di Repubblica: se uno legge l'articolo viene indotto a pensare tutta una serie di cose riguardo a Napolitano. In particolare sembra che Napolitano sia molto critico verso le posizioni del Governo.
Poi ad una lettura approfondita risulta chiarissimo che quella espressa è l'opinione del giornalista messa in bocca a Napolitano. Infatti il nostro non cita una sola fonte. L'unica cosa forse oggettiva sono le telefonate di Napolitano, ma nessuno, nè il Presidente ne' altri hanno rilasciato dichiarazioni. Risibile poi la ricostruzione dell'incontro tra Napolitano e Berlusconi nel quale il giornalista ancora senza citare alcuna fonte dice che si è parlato soprattutto della Casa di B. a Lampedusa. caro Marzio Breda, non sarebbe il caso che citasse la persona o le persone che le hanno detto di cosa si sono parlati il Presidente e il Premier. Vorremmo saperlo anche noi, da dove lei ha attinto a questa notizia? Vorremo sapere anche chi le ha fornito la interpretazione autentica delle telefonate del Quirinale? O dobbiamo pensare che lei ha un collegamento telepatico con la mente di Napolitano.

Corriere sempre più in stile Novella 2000. Questo non è giornalismo. Il giornalista va fondo delle cose, cita fatti, riporta fonti reali. Questo è un alticolo di commento impostato in modo subdolo per ingenerare nel lettore una ricostruzione del pensiero di Napolitano del tutto faziosa.

Pessimo esempio di giornalismo!



7 Comments:

Posta un commento

<< Home