finanza e politica

martedì, maggio 19, 2009

Repubblica, la sinistra e l'ossessione Berlusconi

Tutte le mattine a colazione mi guardo il sito di Repubblica. Un giorno si e l'altro pure c'è il faccione del Berlusca e qualche titolone sulle malefatte del Premier. Oggi ha corrotto Mills, ieri ha tradito la moglie, l'altro ieri se fatto una minorenne, il giorno prima s'è fatto due veline. In precedenza ha osato attaccare l'ONU......etc....si potrebbe andare avanti all'infinito. Qundo proprio non c'è nulla si sprecano titoloni su qualche gaffes: il telefonino e la Merkel, Obama l'abbronzato e via così. Se fossi in Franceschini mi preoccuperei: lui non c'è quasi mai, e per esserci deve ahimè fare qualche battuta per criticare il Berlusca. Insomma, non vive di vita propria, ma per conquistare un titolino deve parlare (male) del solito Berlusca. Mi sto sforzando, ma non ricordo l'ultima volta in cui Franceschini si è preso la scena tutto da solo.......forse quando è diventato segretario? Amici fate qualche commento e ricordatemelo.
C'è una vecchia regola della comunicazione: dei politici, non importa se ne parlano bene o male, ma è importante che se ne parli. Insomma l'importante è esserci. Se è così il Berlusca deve ringraziare Repubblica.
C'è una seconda regoletta: se una notizia viene ripetuta troppe volte, dopo un po' crea assuefazione, per quello se ci badate anche le notizie più importanti non mantengono la prima pagina dei giornali o dei TG per più di un mese (nemmeno le guerre e i terremoti sfuggono a questa regoola) dopo la gente si abitua e l'interesse scema. Secondo voi qual'è il grado interesse degli Italiani per la vicenda Mills?

Un'ultima considerazione........semplice semplice: gli Italiani non sono stupidi, e decidono con la loro testa più di quanto non sembri agli amici di Repubblica che ovviamente accusano il solito Berlusca di monopolizzare l'informazione. Volete la prova:
Berlusconi ha partecipato a 5 elezioni politiche nazionali: 3 vinte e 2 perse (vinte da Prodi) durante tale periodo il Berlusca ha sempre posseduto 3 televisioni!!! Eppure il voto degli Italiani è stato diverso. Si vuole sempre accreditare la favoletta che gli Italiani si fanno "infinocchiare" dalle televisioni del Berlusca. In tal caso il Berlusca avrebbe dovuto sempre vincere.
Non è che questi italiani votano diversamente se ci sono alternative credibili? A quegli intellettuali di Repubblica questo non passa nemmeno per l'anticamera del cervello, loro perdono tutto il tempo a sbattere il Berlusca in prima pagina!

18 Comments:

Posta un commento

<< Home