finanza e politica

venerdì, gennaio 11, 2008

La Politica nel lungo termine ha sempre la prevalenza sulla Finanza


Questo sito si chiama Finanza e Politica.
Vorrei chiarire che per me la Politica è quella con la "P" maiuscola, cioè la corretta gestione della cosa pubblica e più in generale lo sviluppo integrato di azioni eticamente correte finalizzate al bene dell'uomo. Fare politica vuol dire mettersi al servizio dei cittadini di un paese, di una regione e di una nazione per contribuire al miglioramento delle condizioni di vita e per promuovere l'elevazione sociale e culturale di tutti i cittadini.
Ma l'Italia è il paese di Machiavelli dove la politica è la gestione del potere finalizzata a far prevalere una fazione sull'altra. Nel corso degli ultimi anni, poi la politica è diventata sempre più la "gestione del consenso" e sempre meno la gestione della cosa pubblica. (Non parliamo poi di etica). Oggi i nostri politici con al "p" minuscolissima sono ormai una casta che vive in una Versaille dorata, lontanissimi dalla realta. L'immagine che mi torna sempre in mente è quella dei saloni di Sanpietroburgo, dove lo Zar e i suoi nobili ballavano e ridevano senza nemmeno immaginare che dopo poco avrebbero perso tutto, perfino la vita, travolti dalla loro stessa arroganza e futile inutilità.
Anche in Italia i nostri politici stanno vivendo la loro ultima "Bella Epoche". In questo senso Prodi (nella foto in alto, ndr) ricorda più il Re di Francia che lo Zar, non mi stupirei se alla domanda: Presidente il popolo vuole pane, rispondesse come Maria Antonietta......."dategli delle brioche". Ormai è così lontano dalla realta che se non fosse così drammatico potrebbe apparire comico, persino esilarante.
Ora la domanda è una sola quale sarà la goccia......e chi e cosa causerà il tracollo di questo sistema.
Forse sarà la crisi finanziaria e dei mercati che si sta preparando sotto i nostri occhi.
Purtroppo nel lungo periodo è la società a prevalere, e se la sociètà civile tracolla, l'economia non regge e come sempre i mercati finanziari anticipano tutto. Ora è facile vedere come il mercato italiano sta sbriciolandosi giorno per giorno, a cominciare dalla piccole e medie capitalizzazioni.
Attenti politici alla Prodi, alla Bassolino, alla Jervolino, alla Pecoraro.....attenti politici da cinecittà incapaci di prendere decisioni e pronti allo scaricabarile, l'Italia non ha più riserve di risorse per permettersi una banda di incapaci così inetti e faciloni, così innamorati della sedia e lontani dalla gente.

Purtroppo amici, attenti anche ai mercati perchè essendo finita la finanza creativa delle cartolarizzazioni facili, a sostenere le borse dovranno essere i fondamentali e l'espansione economica, cosa di cui difettiamo totalmente, quindi c'è solo una strada davanti a noi ed è tutta in discesa, ma si sa la diiscesa in borsa vuol dire un bagno di sangue.
Cautela

12 Comments:

Posta un commento

<< Home