finanza e politica

mercoledì, novembre 14, 2007

Ecco un 'altro esempio di rallentatori tutti italiani. Questa è una notizia eclatante,ma quante passano sotto silezio ma uccidono le nostre imprese

Google, Italia fuori dal concorso da 10 milioni di dollari per Android

GOOGLE ha indetto un super concorso da 10 milioni di dollari, per gli sviluppatori di software per cellulari, sulla nuova piattaforma Android: peccato che dall'Italia non vi si possa partecipare. Colpa di leggi italiane sfavorevoli, spiega Google. Colpa della burocrazia, insomma, che richiederebbe a Google speciali requisiti aggiuntivi per lanciare il concorso, in Italia. Tra gli esclusi, ci troviamo in buona compagnia (si fa per dire): non si può partecipare nemmeno da Cuba, Iran, Siria, Nord Corea, Burma (Myanmar), né dalla provincia canadese del Quebec. Il Quebec e l'Italia, spiega Google, sono i soli esclusi a causa delle restrittive norme locali. Gli altri invece sono banditi a causa delle leggi Usa. "Il problema è che le norme italiane ci avrebbero obbligato a lungaggini - fanno sapere da Google - e non avremmo potuto far partire il concorso nei tempi previsti. Stiamo valutando se inserire l'Italia in un secondo momento, a concorso già iniziato". Da noi ci sono infatti norme che in tempi di internet hanno sapore borbonico e che spaventerebbero qualsiasi organizzatore di concorsi internazionali. Per prima cosa, bisogna depositare una somma di garanzia, in anticipo, per coprire l'intero valore del concorso. Insomma, Google dovrebbe stanziare 10 milioni di dollari in un conto corrente solo per lanciare il concorso in Italia. Poi, in Italia i premi dovrebbero essere assegnati in presenza di un notaio e di un rappresentante di un'associazione dei consumatori riconosciuta; Google dovrebbe infine compilare moduli e fare registrare il concorso da due ministeri e dai monopoli di Stato. Il tutto si traduce in un'occasione sprecata per l'imprenditoria italiana e per creativi informatici che vogliono farsi strada nel nuovo promettente mercato dei software per cellulari. Reso ancora di più interessante appunto dal lancio di Android, sistema operativo aperto che sarà in qualche cellulare nel 2008 e per il quale qualsiasi sviluppatore potrà lanciare proprie applicazioni. Ecco infatti le caratteristiche del concorso: partirà il 2 gennaio 2008; entro due mesi da quella data i partecipanti potranno inviare a Google i propri software. I 50 migliori saranno premiati con 25 mila dollari ciascuno. Questi 50 saranno chiamati a sviluppare ulteriormente i propri software per concorrere ad altri dieci premi da 275 mila dollari e altrettanti da 100 mila dollari.

3 Comments:

  • quando leggo queste cose mi viene una rabbia.
    Se penso che i 4,5 mln di imprese ed i loro 13 mln di dipendenti debbono già mantenere 20 mln di pensionati ed altri 20 mln del settore pubblico non capisco come mai si ebbano creare ancora altri ostacoli oltre al peso di mantenere una nazione che attualmente crede che la ricchezza derivi dal settore pubblico.
    Ci mancano solo questi ostacoli (oltre a tanti altri pretestuosi che incombono quotidianamente)..roba da terzo mondo.

    By Blogger Zener1992, at 5:10 PM  

  • Mi sono sbagliato nel scrivere: i dipendenti pubblici sono circa 3,50 mln.
    Zener

    By Blogger Zener1992, at 5:13 PM  

  • L'errore di fondo sta nel considerare l'Italia un paese sviluppato e avanzato. Considerando che abbiamo un 'informazione da regime (vedi anche proposta di legge Prodi-Levi), PM che vengono destituiti da indagini "scomode", burocrazia da guinness dei primati dalla apertura di un'azienda alla sua gestione, politici che in passato hanno attinto risorse economiche direttamente dai c/c della gente, strutture scolastiche inefficienti e dal livello d'insegnamento mediocri, ect ect.. potrei continuare per ore, ma preferisco dedicare ancora qualche ora al mio lavoro.Penso che le uniche classifiche che ci vedono ai primi posto nel mondo siano la contraffazione ed il livello di tassazione, altre come la microcriminalità sono in rapida ascesa (anche se città come Napoli, già svettano da qualche anno nelle classifiche delle città a basso contenuto di legalità).
    Quindi non cerchiamo di "arrabbiarci" se sembriamo degli extraterrestri, in realtà lo siamo, dobbiamo solo ammetterlo e cercare di integrarci con il resto del mondo. Tutti possiamo dare un contributo al miglioramento del paese Italia, basta agire e smetterla di dare la colpa ad altri, e come ci ha insegnato Gandhi non serve nemmeno il fucile basta la verità e la non violenza (e un pò di disobbedienza civile).

    By Anonymous Doge, at 11:27 PM  

Posta un commento

<< Home